News

Riorganizzazione delle attività industriali di Vetoquinol in Europa
07/12/2019 - 08:48
Vetoquinol è un’azienda farmaceutica veterinaria dedita allo sviluppo, produzione e commercializzazione di medicinali veterinari e prodotti nutrizionali ad uso zootecnico destinati ad animali da reddito e animali da compagnia.

Dalla sua fondazione nel 1933, Vetoquinol è cresciuta combinando innovazione e diversificazione geografica, arrivando oggi ad operare direttamente in 23 Paesi con oltre 2.300 collaboratori in tutto il mondo.
 
Al termine del 2008 Vetoquinol ha acquisito l’azienda italiana Ascor Chimici, successivamente diventata Vetoquinol Italia. Da allora la filiale italiana ha introdotto la gamma internazionale di prodotti Vetoquinol in Italia, continuando in parallelo a portare avanti la sua tradizione, oggi cinquantennale, di sviluppo e produzione di prodotti dedicati soprattutto ad allevatori avicoli e suinicoli: la linea Ascor, oggi commercializzata in Italia e in numerosi altri Paesi in tutto il Mondo.
 
Una normativa sempre più stringente, così come le nuove esigenze di una clientela costituita sempre più spesso da gruppi alla ricerca di prodotti di alta qualità a prezzi sempre più ridotti, impone oggi di lavorare costantemente per migliorare la competitività delle attività produttive di Vetoquinol. Gli strumenti di miglioramento continuo di cui l’azienda si è dotata negli anni garantiscono buoni risultati che, tuttavia, contribuiscono solo marginalmente alla riduzione dei costi. È solo attraverso il consolidamento dei nostri siti produttivi europei che l’Azienda potrà continuare a soddisfare i requisiti di mercato in termini di competitività.
 
Per questi motivi, l’Azienda ha deciso di trasferire le operazioni industriali dallo stabilimento produttivo italiano sito in Emilia Romagna, dove vengono realizzati i prodotti a marchio Ascor, verso un altro sito farmaceutico di proprietà in Europa.
Il progetto avrà una durata di circa due anni e mezzo, con il trasferimento graduale delle tecnologie e delle competenze produttive.
Il trasferimento avrà conseguenze dirette su circa trentacinque posti di lavoro in tutta l’organizzazione industriale, che resterà pienamente operativa fino al termine del 2021.
 
Le persone rappresentano il centro dei valori Vetoquinol e l’azienda intende mettere in campo tutte le misure più idonee ad accompagnare i collaboratori coinvolti durante tutto questo difficile periodo.
 
Le attività commerciali e quelle di ricerca e sviluppo continueranno invariate in Italia, con il costante obiettivo di soddisfare le necessità dei propri clienti, sia in Italia sia all’Estero.
 

Ultime notizie